La donna europea piace ai brasiliani


Carina Beduschi Miss Italia Dal Brasile

Carina Beduschi Miss Brasile

Miss Brasile viene di nuovo dal Sud. Quest’anno è stata la catarinense Carina Beduschi ad aggiudicarsi la corona. Bionda, ventenne di Florianopolis, ha un cognome familiare di ascendenza europea.
Ciò che è interessante è che l’affermazione di questa studentessa di architettura, Carina di nome e di fatto, con gambe mozzafiato della lunghezza ufficialmente certificata di 119 centimetri, rafforza nell’immaginario popolare brasiliano il generale dominio delle donne di origine europea.
In Brasile, formidabile ed esemplare crogiuolo di razze e culture, continua quindi ad essere diffuso un ideale di bellezza femminile candida, etera ed evanescente.
In ogni caso questa palese manifestazione del gusto estetico dei brasiliani fa parte ormai del loro costume. E risulta ancora più interessante se messa a confronto con quello che avviene da noi, cioè l’esatto contrario. L’immagine che l’italiano medio possiede della donna brasiliana è della mulatta sinuosa, dalla pelle color cappuccino e dal capello enroladinho.
Donna solo idealizzata e sognata? Non tanto, considerato il numero di connazionali che ogni anno si riversano sulle spiagge brasiliane da Rio in su, interessati non soltanto alla natura rigogliosa o all’architettura coloniale, quanto alla ricerca di un contatto con questo specifico ed irresistibile tipo di femmina, ivi predominante.
Basterebbe spostarsi a sud del Tropico del Capricorno per notare come in altre perle del litorale meridionale prevalgono invece il crine liscio ed il corpo latteo. Se esiste la tonalità ambrata è data dalla perfetta abbronzatura e non dalla naturale pigmentazione.
Si tratta perciò di una scelta consapevole, quella dei nostri playboy da esportazione, che sanno cosa vogliono e dove cercarlo,magari lontano dall’occhio vigile di mogli e fidanzate.
Ma anche per i brasiliani “l’erba del vicino è sempre più verde”, anche per loro l’insolito attrae più del consueto. Quanti ho sentito esprimere ammirazione verso le italiane, con un senso d’invidia per noi che abbiamo l’opportunità di stare loro accanto.
Seppure all’interno di un contesto multirazziale come quello del Brasile, la donna modello Sharon Stone è tuttora considerata una preda inaccessibile, esotica e desiderabile, divenendo così il tipico oggetto del desiderio dell’uomo brasiliano.

Questa voce è stata pubblicata in Brasile, Florianapolis e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...